Blog

 

19 Mag / Estate 2021 / Come i viaggiatori possono entrare in Grecia

Come i viaggiatori possono entrare in Grecia

La Grecia permetterà l’ingresso ai viaggiatori che hanno compilato il modulo di localizzazione del passeggero Passenger Locator Form (PLF) un giorno prima del viaggio e hanno uno dei seguenti:

– un certificato di vaccinazione che attesti che sono passati 14 giorni dalla vaccinazione completa per il Covid-19
– un test PCR negativo eseguito da meno di tre giorni (72 ore)
– un certificato che attesti che si è guariti dal coronavirus

Il 1° giugno, la Grecia sarà tecnicamente pronta ad attivare il suo sistema di “pass verde” technically ready, settimane prima del previsto lancio del certificato verde digitale dell’UE (noto anche come certificato Covid-19 dell’UE)  Digital Green Certificate.

Punti di ingresso

I viaggiatori, avendo la documentazione richiesta, possono entrare in Grecia attraverso tutti gli aeroporti internazionali del paese e attraverso i porti di Patrasso, Igoumenitsa e Corfù.

Il paese accetterà i viaggiatori su strada attraverso tre punti d’ingresso nel nord della Grecia:

– le stazioni di confine di Promachonas e Ormeni 24 ore su 24, e
– la stazione di frontiera di Evzoni dalle 7 alle 23.

Il ministro ha sottolineato che altri punti di frontiera saranno aperti nel prossimo futuro.

Nessuna quarantena dopo l’arrivo

Al momento, i viaggiatori provenienti dai seguenti paesi sono autorizzati a entrare in Grecia – a condizione che abbiano la documentazione richiesta – senza il requisito di un successivo autoisolamento sono: Paesi dell’UE e dell’area Schengen, Australia, Macedonia del Nord, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti d’America, Regno Unito, Israele, Canada, Bielorussia, Bahrain, Nuova Zelanda, Cuba, Corea del Sud, Ucraina, Ruanda, Russia, Arabia Saudita, Serbia, Singapore e Thailandia.

Misure di sicurezza extra

Il ministro ha detto che i test Covid-19 casuali saranno condotti ai punti di ingresso della Grecia attraverso l’innovativo sistema EVA del paese, che indica quali viaggiatori dovrebbero essere testati all’arrivo in base alle informazioni fornite sul loro PLF. Il sistema EVA è il programma di screening e test AI della Grecia creato per verificare il rischio di Covid-19 dei turisti in arrivo attraverso tutti i punti di ingresso del paese. Se un passeggero viene selezionato per un test rapido ed è positivo al coronavirus, allora deve stare in quarantena.

La Grecia ha stabilito una rete di hotel di quarantena in 35 aree del paese in prossimità dei punti d’ingresso. Gli hotel di quarantena sono una precauzione nel caso in cui un passeggero selezionato per un test rapido sia positivo al virus.

Inoltre, tutte le imprese e i servizi legati al turismo in Grecia opereranno sotto protocolli di sicurezza sanitaria aggiornati.

Il ministro del turismo ha aggiunto che il governo greco sta accelerando le vaccinazioni in tutto il paese per accertare la protezione della popolazione, dei lavoratori e dei turisti.

Priorità: le isole greche

Il governo sta dando la priorità alla vaccinazione contro il Covid-19 di tutti gli abitanti delle isole attraverso il piano “Blue Freedom”  “Blue Freedom” plan., lanciato di recente.

Il piano mira a completare la vaccinazione con il Covid-19 di tutti gli isolani entro la fine di giugno.

Il piano “Blue Freedom” del governo greco ci avvicina alla libertà”, ha detto.

Il ministro Theoharis ha anche fatto riferimento all’importanza del turismo interno e ha detto che il programma di vacanze sovvenzionate dallo stato “Turismo per tutti” dovrebbe continuare per il 2021. Secondo il ministro, ulteriori annunci sulla questione saranno fatti presto.

Il governo greco ha informazioni dettagliate su un sito web dedicato dedicated website , che include domande frequenti, su come la Grecia accoglierà i visitatori quest’anno.

By jean-philippe cure in Non classé